Sformato di coste

Anche oggi vi presento una “ricetta degli avanzi”, ovvero quei piatti in cui metto di tutto un po’, in base a cosa inizia a reclamare attenzione nel frigo… In queste ricette le dosi sono “a piacere”, a seconda di quanto volete fare grande lo sformato, o a quante cose dovete utilizzare…
Sformato di coste

10 coste circa
3/4 cime di broccoli
Pezzetti di prosciutto cotto
Pezzetti di fontina
2 uova
Pangrattato a piacere
Sale e pepe
Prezzemolo, timo e basilico

Pulite le coste, tagliate la parte più dura del gambo, tagliate a pezzetti e fate bollire in una pentola d’acqua per circa 15 minuti. Lasciate raffreddare un po’ e mettete in una ciotola. Io ho aggiunto dei broccoli avanzati (che avevo saltato in padella con succo di limone). Tagliate a pezzetti della fontina e del prosciutto cotto e mescolate bene il tutto. Assaggiate ed aggiustate di sale e pepe. Unite abbondante prezzemolo tritato, del timo e del basilico (o gli odori che preferite). Sbattete due uova (ne ho utilizzate 2 perché il composto era tanto, ma 1 può essere sufficiente) e versatele sul composto, aggiungete del pangrattato e amalgamate il tutto.
Ungete leggermente una teglia da forno, versate il composto e cospargete con altro pangrattato; se volete potete mischiare il pangrattato a del prezzemolo o timo, per renderlo più profumato.
Scaldate il forno a 150°, lasciate cuocere per 20 minuti e poi altri 2 minuti sotto al grill per formare la crosticina superiore.
Ho utilizzato il forno a 150° perché le coste erano già cotte, occorreva solo far sciogliere il formaggio ed amalgamare l’uovo al resto degli ingredienti.

Giorno 14: trasformazioni e sorprese

In fondo non è del tutto vero che odio le situazioni di mezzo, perchè questo caos da trasloco è anche creativo, è trasformazione, cambiamento. Poter cambiare quello che per anni è sempre rimasto uguale (nel bene e nel male) è stimolante, farlo insieme alla tua famiglia lo rende costruttivo, crea un legame, un ponte tra passato e futuro. Quando sarà tutto distrutto più che altro starò a guardare il futuro che prende forma e diventa pian piano presente, ora invece ho le “mani in pasta”, sto scegliendo cosa portare con me e cosa no e sto cercando soluzioni per destinare tutto quello che non ritornerà più qui, per non buttare via quasi niente.
E anche questo ha un suo senso e rende tutto più semplice..sapere che a qualcun altro può servire quello che hai, rende più facile separarsene..
Poi ci sono le “sorprese”: quelle cose di cui non sapevi l’esistenza, che erano lì da pima che tu nascessi o che semplicemente avevi perso e ora, magicamente, riappaiono, strappandoti un sorriso, divertito o nostalgico non ha importanza.

Menu del giorno
Colazione: cereali integrali con frutta secca e tè
Pranzo: pinzimonio mania e 1 fetta di ciambella soffice e leggera (ero troppo golosa, non potevo aspettare)
Metà pomeriggio: yogurt e 1 banana
Cena: sformato fantasia, 2 gallette di riso

Attività fisica: anche oggi ho bypassato la palestra e mi sono concessa una più rilassante camminata di un’oretta con amica

Sformato fantasia

Ovvero fatto con avanzi di verdure. 
Questo sformato è buonissimo e probabilmente entrerà nelle ricette irripetibili, perchè fatto per caso..Avevo un pò di verdure avanzate che giacevano da qualche giorno in frigo e così ho deciso di unire il tutto in uno dei miei sformati, ma questa volta è venuto proprio bene!
1/2 carota
1/2 cipolla
1/2 zucchina
1 broccolo
1 patata
1/2 finocchio
1 pezzetto di radicchio rosso
Sale e pepe
1 uovo
1 cucchiaio di parmigiano
Abbondante pangrattato
Timo, origano e rosmarino
Pezzetti di formaggio (io ho usato della crescenza)
Pelate la patata e la carota e tagliatele a tocchetti. Lavate la zucchina ed il finocchio e tagliate anch’essi a tocchetti. Lavate il broccolo, spuntate le cime, togliete le foglie e la parte esterna del gambo e tagliatelo a pezzetti. Sbucciate la cipolla e lavate il radicchio rosso. Mettete tutto in una casseruola con abbondante acqua e lasciate sbollentare per 15 minuti. Scolate e passate tutto al passaverdura. Aggiungete 1 uovo, il parmigiano, il formaggio a pezzetti, sale, pepe e spezie e mescolate il tutto. Aggiungete abbondante pangrattato, finchè il composto si stacca dalle pareti, concentrandosi nel centro. Foderate una teglia con la carta da forno e versatevi il composto. Cospargetelo con altro pangrattato. Accendete il forno a 150° e lasciate per una ventina di minuti. Prima di spegnere, mettete sotto al grill per 2 minuti.

Mini sformati broccoli, patate e crescenza

1 broccolo piccolo
1 patata media
1 pezzetto di crescenza
Sale
Pepe
1 uovo
Parmigiano grattugiato qb
Pangrattato qb
Noce moscata
Prezzemolo
Olio EVO
Buccia limone

Lavare il broccolo e tagliare le cime, togliere la parte più dura del gambo e tagliarlo a rondelle.
Sbucciare la patata e tagliare a pezzetti. Mettere sul fuoco una pentola dai bordi alti e versare i broccoli e le patate, unire alcune bucce di limone e salare. Lasciar cuocere per 15 minuti.
Togliere il limone e passare il tutto nel passaverdure. Sbattere un uovo in una ciotola, aggiungere il pepe, il prezzemolo, la noce moscata e il sale e versare sul composto. Mescolare bene e unire un cucchiaio di parmigiano, della crescenza tagliata e pezzettini ed il pangrattato.
Il composto deve risultare abbastanza denso, quindi aggiungete pangrattato fino al raggiungimento della consistenza. Eventualmente, se risultasse insipido, potete aggiungere ancora del sale o del parmigiano.
Imburrare delle cocotte e versare un pò di pangrattato, ruotandole per coprire bene il fondo e le pareti.
Versare il composto. Unire un cucchiaio di parmigiano e due di pangrattato e versare sopra il composto.
Mettere in forno a 180° per circa 30 minuti. Deve formarsi una crosticina sulla superficie.
Buon appetito!