Giorno 25: pinzimonio mania

Quando ho deciso di iniziare questo progetto, qualcuno mi ha detto “metterai solo insalate e pinzimonio”..eh si, io amo le verdure crude e chi mi conosce da tempo sa che sono cresciuta a pinzimonio. Nonostante molti possano pensare che sia un “piatto” triste, in realtà è molto gustoso e sazia come la mela prima del pasto. “Ecco, appunto” direbbe qualcuno..infatti, di solito abbino il pinzimonio a del formaggio, che nelle diete – si sa – è da considerarsi come un secondo.
Per convincere i più scettici ho deciso di proporvi delle alternative al semplice sale, olio e aceto balsamico:
Salsa verde
Tritate basilico e prezzemolo, unite lo yogurt bianco, un filo d’olio ed il sale
Salsa allo yogurt
In una ciotola mescolate lo yogurt con il sale, l’erba cipollina, della senape ed una spruzzata di limone. Aggiugete 1 cucchiaino d’olio.
Per altre soluzioni sfiziose ma un po’ meno light, guardate qui.

Menu del giorno
Colazione: cereali con yogurt, tè
Metà mattina: 1 banana
Pranzo: pinzimonio e 2 gallette di riso con pomodorini e philadelphia
Cena: purè di patate e broccoli e uova ripiene

Attività fisica: 1 ora di fitness in palestra

Giorno 6: profumo d’Oriente

Come ho già detto amo molto il riso e mi piace provarlo sotto varie forme e tipologie, anche se trovo sia un alimento difficile da cucinare o per lo meno sul quale io sono molto critica. Avete presente il risotto stra cotto con i chicchi che si sfaldano e sembrano una poltiglia?? Terribile!! Non ci possono pensare…
Purtroppo però non è così insolito da trovare…ricordo bene Milano, il caos, la gente che si accalca nei bar, l’attesa della pausa pranzo, la fame che ti divora, la voglia di staccare un attimo e….ti portano questo piatto immangiabile, che ti sforzi a finire e provi a camuffarlo dietro un bel pò di parmigiano e tanti sorsi d’acqua ma niente. Pausa pranzo rovinata (o meglio provi a rimediare con un bel dolce).
Eh si, dopo qualche tentativo ho imparato anch’io: mai prendere il risotto nei locali in cui fai la pausa pranzo (e che prendono i buoni pasto), a meno che non sia un ristorante vero. 
Tra i tanti tipi di riso oggi ho preparato una ricetta semplice (come tutte le mie ricette) con il riso basmati, un riso indiano molto profumato, tanto che anche dopo averlo cucinato, ti resta in casa quell’odore particolare.
La cottura del riso basmati è molto particolare e in effetti non credo di aver ancora trovato il metodo ottimale per cucinarlo. Vi rimando però a questo sito in cui  potete trovare diverse soluzioni di cottura.

Menu del giorno
Colazione: cereali e tè
Pranzo: riso basmati con verdure saltate e gamberetti, 1 galletta di riso, 2 kiwi
Metà pomeriggio: yogurt
Cena: filetto di platessa (surgelato, fatto in padella antiaderente con succo di limone ed un pochino d’acqua) e crudità in pinzimonio

Attività fisica: camminata di un’ora con pendenza (sempre con la solita amica 🙂 )

Giorno 2: declinazione degli avanzi di frigo in chiave LIGHT

Oggi ho fatto una bella spesa a base di verdure, per i prossimi giorni e le prossime ricette, nel frattempo però ho utilizzato alcune cose che già avevo nel frigo per creare delle ricette light, come la pasta sfoglia, con cui ho preparato una torta salata.

Ma oggi mi sono sbizzarrita con le ricette ed ho deciso di preparare un dolce leggero, utilizzando dei kiwi che mi hanno regalato e che erano piuttosto maturi. Per questa ricetta ho preso spunto da questo blog, aggiungendo però anche delle banane, per attenuare l’acidità del kiwi. Ecco qui i miei muffin leggeri al kiwi.

Ed infine, ecco il menu del giorno:
Colazione: cereali e tè
Pranzo: pennette pomodoro e basilico, 2 kiwi
Metà pomeriggio: tè verde alla menta
Cena: torta salata zucchine, crescenza e salmone, pinzimonio di sedano (dovete sapere che io adoro il pinzimonio e lo inserirò spesso nei miei menu)

Attività fisica: i giri per negozi d’arredamento contano? 🙂