Tortino agli asparagi

Questa ricetta l’ho provata per utilizzare i gambi degli asparagi, troppo duri per il risotto presentato ieri.
Avevo fatto bollire gil asparagi ed avevo separato la parte verde dal gambo più duro. Ho decido di riprovare l’abbinamento asparagi e zenzero perchè mi è piaciuto molto ed ho aggiunto altri ingredienti “svuota-frigo”.


Gambi di 1 mazzo di asparagi
1 zucchino
1/2 bicchiere di piselli
2 patate piccole
2 uova
Abbondante pangrattato e parmigiano
Sale e pepe
Zenzero a piacere

Sbucciate le patate, tagliatele a pezzetti piccoli. Lavate lo zucchino e tagliatelo in 4 pezzi. Mettete le patate a sbollentare in una pentola per 15 minuti, dopo 10 minuti aggiungete gli zucchini e a seguire i piselli. (Io ho utilizzato la stessa acqua in cui avevo fatto bollire gli asparagi).

Scolate bene le verdure e passatele al mixer. In una ciotola capiente sbattete due uova con un pizzico di sale, unite il composto frullato ed aggiungete abbondante pangrattato. Aggiungete lo zenzero, il pepe, il sale ed il parmigiano fino ad ottenere una consistenza abbastanza solida. Ungete leggermente una teglia e versatevi sopra il composto. Livellate e cospargete con altro pangrattato.
Infornate a 180° per 15 minuti ed un paio di minuti sotto al grill.

Pollo al curry con riso basmati

Oggi vi propongo un classico: il pollo al curry. Ci sono mille modi per prepararlo e io stessa ne ho provati almeno 4 (e credo di non aver trovato ancora la mia preferita), io  – al solito – vi presento un’alternativa veloce.
E allora via!
La composizione era impresentabile perché le risorse sono sempre più limitate, ma vi assicuro che è buono.
Pollo al curry con riso basmati
Bocconcini di pollo
2 cucchiai di farina 
1/2 bicchiere abbondante di latte
1/2 cipolla
1/2 bicchiere di pisellini
1 cucchiaio di curry
Prezzemolo e menta tritati
1/2 bicchiere di riso basmati
Sale
2 cucchiai di olio EVO
Vi rimando qui per la preparazione del riso basmati.
Riunite in una ciotola la farina, il curry ed il sale e versate il latte poco alla volta, mescolando bene per evitare che si formino grumi.
In una padella scaldate l’olio e fate soffriggere leggermente la cipolla tritata precedentemente. Versate i pisellini, mescolate e lasciate un paio di minuti. Unite il pollo, cuocendolo un minuto per lato a fiamma moderata. Abbassate la fiamma e versate il latte con il curry e la farina; mescolate bene e lasciate cuocere finché la crema non si addensa. E’ importante continuare a mescolare a fiamma bassa per evitare che si formino grumi. Versate in un piatto ed accompagnate con il riso basmati. Spolverizzate con prezzemolo e menta tritati.

Finocchi gratinati light

Come promesso, prendendo spunto dalla richiesta della mia bambina preferita, ho deciso di provare questa ricetta…che sicuramente non sarà come quella della sua mamma ma…ci accontenteremo 🙂
Per questa ricetta ho preso spunto da questo sito che presenta il piatto molto bene (molto meglio del mio ahimè…però io sto traslocando…eh..), non ho seguito la ricetta proprio alla lettera ma devo dire che l’esperimento è riuscito.

Finocchi gratinati light

4 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di parmigiano
Sale e Timo 
1 finocchio grande
Per la besciamella
2 cucchiai di olio EVO
2 cucchiai di farina 00
250 ml. latte
Noce moscata
Sale
Lavate il finocchio e tagliatelo a fette abbastanza sottili. Fate bollire dell’acqua e sbollentateli per 5 minuti.
Intanto versate in un pentolino la farina e l’olio, mescolate bene in modo che non si formino grumi. Trasferite il tutto sul fuoco ed aggiungete il latte a filo, continuando a mescolare. Salate ed aggiungete la noce moscata.
In una ciotola mescolate il pangrattato, il parmigiano, un pizzico di sale ed il timo. 
Accendete il forno al grill. Scolate i finocchi, versate un po’ di besciamella sul fondo di una casseruola ed adagiateli sopra; ricoprite con la besciamella e cospargete con il misto di pangrattato e parmigiano.
Infornate per 20 minuti e servite.

Sushi multietnico

Ecco qui la ricetta del mio sushi multietnico, fatto con salmone norvegese, verza italiana, riso basmati e imitazione della ricetta giapponese. 😉
3 foglie di verza
1 pugno di riso basmati
Finocchietto, menta e zenzero
1 fetta di salmone
Sale

Mettete a scaldare dell’acqua in una pentola. Staccate le foglie di verza facendo attenzione a non romperle, lavatele e, quando l’acqua bolle, mettetele nella pentola, salate e lasciate per 5 minuti.

Mettete il riso basmati in un colino dentro ad una ciotola, versate l’acqua fredda fino a coprirlo, muovete bene con le mani per fa emergere l’amido. Scolate e ripetete l’operazione finché l’acqua non resti limpida. (Mi raccomando, non buttate l’acqua, ma conservatela per lavare i piatti). Lasciate in ammollo per circa mezz’ora.
 Scolate le verze (coprite la pentola con un coperchio per mantenere l’acqua calda per lavare i piatti) e lasciatele asciugare su un canovaccio. 
Mettete il riso in un pentolino e ricoprite con acqua (l’acqua deve superare il riso di 1 dito), accendete la fiamma e chiudete con un coperchio, lasciando una piccola apertura. Salate l’acqua e lasciate cuocere per 12 minuti.
Togliete la parte centrale più dura delle verze e disponetele affiancate su un foglio di carta stagnola. 
Scolate il riso e mescolatelo leggermente con finocchietto e menta tritati ed una spolverata di zenzero.
disponete il riso sulle foglie lasciando circa un cm da tutti i bordi. Adagiate sopra la fetta di salmone, eventualmente spezzettata. Aiutandovi con la carta stagnola iniziate ad arrotolare premendo bene per far aderire gli ingredienti. Lasciate il rotolo avvolto nella carta stagnola per 5 minuti.
Togliete la carta e tagliate a fettine.
Considerazioni
Io non amo mangiare freddo, per cui l’ho mangiato tiepido, accompagnato con pomodorini conditi con olio, sale e origano e mi è piaciuto. La prossima volta vorrei provare ad aggiungere un goccio di aceto balsamico al riso. Se lo provate, fatemi sapere le vostre considerazioni. 🙂

Sformato di coste

Anche oggi vi presento una “ricetta degli avanzi”, ovvero quei piatti in cui metto di tutto un po’, in base a cosa inizia a reclamare attenzione nel frigo… In queste ricette le dosi sono “a piacere”, a seconda di quanto volete fare grande lo sformato, o a quante cose dovete utilizzare…
Sformato di coste

10 coste circa
3/4 cime di broccoli
Pezzetti di prosciutto cotto
Pezzetti di fontina
2 uova
Pangrattato a piacere
Sale e pepe
Prezzemolo, timo e basilico

Pulite le coste, tagliate la parte più dura del gambo, tagliate a pezzetti e fate bollire in una pentola d’acqua per circa 15 minuti. Lasciate raffreddare un po’ e mettete in una ciotola. Io ho aggiunto dei broccoli avanzati (che avevo saltato in padella con succo di limone). Tagliate a pezzetti della fontina e del prosciutto cotto e mescolate bene il tutto. Assaggiate ed aggiustate di sale e pepe. Unite abbondante prezzemolo tritato, del timo e del basilico (o gli odori che preferite). Sbattete due uova (ne ho utilizzate 2 perché il composto era tanto, ma 1 può essere sufficiente) e versatele sul composto, aggiungete del pangrattato e amalgamate il tutto.
Ungete leggermente una teglia da forno, versate il composto e cospargete con altro pangrattato; se volete potete mischiare il pangrattato a del prezzemolo o timo, per renderlo più profumato.
Scaldate il forno a 150°, lasciate cuocere per 20 minuti e poi altri 2 minuti sotto al grill per formare la crosticina superiore.
Ho utilizzato il forno a 150° perché le coste erano già cotte, occorreva solo far sciogliere il formaggio ed amalgamare l’uovo al resto degli ingredienti.

Purè di broccoli e patate con uova ripiene

Purè
1 broccolo
1 patata
sale
noce moscata
1 pezzettinmo (piccolissimo) di burro
1/2 bicchiere scarso di latte

Uova ripiene
1 uovo
sale, rosmarino, timo e pepe
3 pomodorini pachino
2/3 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaino d’olio

Staccate le cime dal broccolo, raschiate il gambo e tagliatelo a pezzetti; mettete a mollo nell’acqua.
Sbucciate la patata e tagliatela a pezzetti. Fate scaldare dell’acqua in una pentola, salate e versate la patata e i broccoli. Metteteci anche l’uovo. Lasciate bollire per una decina di minuti.
Scolate le verdure e passate nel passaverdura, fate raffreddare l’uovo a parte. Mettete in una pentola bassa, aggiungete il latte ed il burro e mescolate il tutto. Unite la noce moscata, aggiustate di sale e pepe. Aggiungete il latte a piacere per ottenere la consistenza desiderata.
Con un cucchiaino rompete l’uovo togliete il guscio. Svuotate l’uovo, mettendo il tuorlo in una ciotola, dove unirete i pomodorini tagliati a pezzettini, gli aromi tritati, il pangrattato, l’olio, il sale e il pepe. Amalgamate il tutto e riempite le uovo con il composto.

Fajitas di pollo light

Questa ricetta richiede una preparazione abbastanza lunga e, dato che rientra tra gli esperimenti da rivedere, inserirò anche altre versioni da cui potrete trarre ispirazione. Essendo un esperimento, ho fatto soltanto una tortillas, ma qui potete trovare le dosi per 12 pezzi.

Tortillas
20 gr. di farina (ci vorrebbe la masa harina ma non ce l’avevo)
30 gr. di acqua circa
1 pizzico di sale
Ripieno
1/2 zucchino
1/2 peperone
1/2 cipolla
2/3 bocconcini di pollo 
Succo di limone
Sale e paprika
1/4 di bicchiere di vino bianco secco
2 foglie di alloro
1 rametto di rosmarino
Salsa
15 gr. di fagioli precotti
Acqua calda qb
Sale e pepe
1 pezzetto (piccolissimo) di peperoncino
3 pomodorini pachino
1 cucchiaio di olui EVO
Preparazione Tortillas
Mescolate gli ingredienti e lavorate bene con le mani, versate un po’ di farina nelle mani per lavorare meglio l’ipasto. Lasciate raffreddare per 15/20 minuti. Mettete l’impasto tra 2 fogli di carta da forno e stendetela con il mattarello, fino a darle una forma rotonda, spessa 3/4 mm. Fate scaldare una padella antiaderente e scaldate l’impasto 1 minuto per parte; si devono formare delle macchie di colore più scuro sulla superficie. Conservate al caldo, sotto un canovaccio.
Preparazione Ripieno
Fate marinare il pollo per mezz’ora con vino bianco secco, alloro e rosmarino, girandolo ogni tanto.
Scolate e tagliate il pollo a pezzettini piccoli. Tagliate le verdure a strisce piccole e disponetele sulla griglia già calda insieme al pollo; versate del succo di limone, il sale e un po’ di paprika. Cuocete per circa 10 minuti.
Preparazione Salsa
Mettete i fagioli nel mixer insieme ai pomodorini e frullate. Aggiungete il sale, il peperoncino e il pepe e continuate a frullare. Versate 1 cucchiaio di olio EVO e l’acqua calda fino a che la crema diventi abbastanza liquida (in alternativa potete usare il latte, ma non spruzzate il limone). Mettete la crema sul fuoco e scaldatela leggermente.
Prendete la tortillas, spalmateci un po’ di salsa versate le verdure ed il pollo, arrotolate e mangiatela calda.
Io ho preparato una salsa con dei fagioli, ma potete utilizzare yogurt greco o le classiche salse.

Crumble di broccoli con crema di radicchio e funghi

1 broccolo grande
100 gr di farina di mais
50 gr di pangrattato
50 gr ricotta
5 foglie di radicchio
Una decina di funghi champignon
Prezzemolo
Sale e pepe
1 spicchio d’aglio
Vino bianco secco qb
Olio EVO
Sbollentate il broccolo in acqua calda per 10 minuti. Lavate il radicchio e tagliatelo a fettine sottili. Pulite i funghi e tagliateli a pezzetti. In una padella fate scaldare 1 cucchiaio d’olio EVO con uno spicchio d’aglio. Versate il radicchio e fate appassire, unite i funghi e mescolate bene. Spruzzate con del vino bianco, aggiungete sale, pepe e prezzemolo e lasciate evaporare.
Tagliate a fettine i broccoli ed adagiateli sul fondo di una teglia da forno, tenendone da parte un po’ per il secondo strato. 
In una ciotola versate la farina di mais, il pangrattato, sale, pepe e prezzemolo. Unite 2 cucchiai d’olio e mescolate. Dovete ottenere delle briciole, quindi regolatevi con l’olio. 
Versate il radicchio e i funghi in un frullatore, aggiungete circa 50 gr di ricotta ed un cucchiaio d’olio. Dovete ottenere una crema non troppo liquida, aggiungete eventualmente altra ricotta.
Versate la crema sopra i broccoli, mettete un po’ di composto di farina di mais e ancora i broccoli. Versate il resto della farina, sino a coprire tutto. Infornate a 180° per 20 minuti e lasciate 2 minuti sotto al grill.

Tortino di ricotta e spinaci tiepido con pomodorini

Oggi avevo voglia di sperimentare ma, ahimè, sottovaluto sempre il tempo necessario per cimentarsi nelle invenzioni culinarie…

Tortino di ricotta e spinaci tiepido con pomodorini 

100 gr di ricotta vaccina
Spinaci surgelati (2 cubetti)
5/6 pomodorini pachino
3 noci tritate grossolanamente
2 cucchiai di pangrattato
Sale
Pepe
Origano, menta, paprika
2 fette di pancarrè

Olio EVO

Mettete gli spinaci in una padella antiaderente senza olio e coprite con un coperchio, controllandoli di tanto in tanto. Essendo surgelati rilasciano l’acqua, che serve inizialmente per la cottura e che dovrà essere poi lasciata evaporare togliendo il coperchio. Aggiungete un po’ di sale.
Nel frattempo lavorate la ricotta in una ciotola, aggiungendo il pepe e le spezie. Io ho aggiunto della menta e dell’origano per dare freschezza, come se fosse un piatto estivo, e del pepe per dare un po’ di carattere (presto sperimenterò altre spezie che poi troverete dappertutto).
Tritate le noci e tagliate a metà i pomodorini, che faranno da contorno. 
Tagliate le fette di pancarrè in 4 triangoli per fetta, in un ciotolino mettere dell’olio extravergine, della paprika e dell’origano e cospargeteci la superficie delle fette. Mettete in forno con il grill per 5 minuti.
Togliete gli spinaci dalla padella e metteteli nella ciotola con la ricotta. A me non piacciono le verdure cotte fredde, per cui unisco gli spinaci a caldo, così intiepidiscono la ricotta; se preferite potete lasciarli raffreddare. Unite del pangrattato al composto, assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale e pepe.
Mettete il tutto in un coppapasta e cospargete la superficie di noci. Aggiungete un filo d’olio sui pomodorini e servite.

Torta salata zucchine, crescenza e salmone

Ecco la ricetta, molto facile e veloce:

1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
2 zucchine
50gr di salmone a fette
un pezzetto di crescenza
sedano tritato
menta tritata

Stendete la pasta sfoglia in una tortiera, mantenendo la carta da forno in cui è arrotolata
Tagliate le zucchine a rondelle sottili e mettetele sul fondo della torta
Tagliate a pezzetti il salmone e la crescenza ed unite alle zucchine
Ultimate con sedano e menta tritati per dare un pò di freschezza

Molto buona, ovviamente non ho mangiato l’intera torta! 🙂