Riso basmati saltato con zucchine e funghi

Questo piatto è venuto un po’ così, perché a volte ho voglia di mangiare tante cose diverse e allora cerco di metterle insieme…non so se i funghi si accostano bene al pilaf perché hanno due provenienze diverse….un po’ come pesce e formaggio..comunque a me è piaciuto, per cui posto la ricetta (niente di trascendentale, come al solito).
Riso basmati saltato con zucchine e funghi
80 gr di riso pilaf a testa
1 zucchino
7/8 funghi champignon
Prezzemolo
Pepe e curry
1 spicchio d’aglio
Porro
Sale
Vino bianco secco qb
Per la cottura del riso pilaf vi rimando qui. Tritate il porro ed il prezzemolo. Pulite i funghi con uno strofinaccio, stando attenti a non romperli, tagliateli a fettine piccole. Lavate lo zucchino e tagliatelo a fiammiferi. Prendete una padella ampia, meglio una wok, e fate scaldare 2 cucchiai d’olio. Fate rosolare uno spicchio d’aglio, aggiungete il porro. Dopo un paio di minuti versate i funghi e lo zucchino e bagnate con un po’ di vino bianco. Alzate la fiamma per far evaporare il vino, salate e pepate. Aggiungete il curry ed il prezzemolo. Scolate il riso e versatelo nella padella, facendo saltare per un minuto.

Riso basmati con verdure saltate e gamberetti

70 gr riso basmati
1 pezzetto di porro
Piselli
Gamberetti
Pomodorini
Peperone
Succo di limone
Curry
Sale
Pepe
Olio EVO

Per la preparazione del riso basmati rimando a questo sito, dove è spiegato benissimo il procedimento da seguire per una buona riuscita. Io solitamente metto un colino a rete fine su una ciotola, verso il riso nel colino e faccio correre l’acqua finchè non copre il riso. Mescolo bene con le mani, alzo il colino e verso l’acqua (non la butto, la verso in una bacinella che poi utilizzerò per lavare i piatti). Ripeto l’operazione tre volte. Poi, la quarta volta, lascio il riso a bagno per mezz’ora. Cucino poi seguendo il metodo classico indicato nel sito.

Nel frattempo prendo una wok, accendo la fiamma e la faccio scaldare, verso un filo d’olio e dopo un attimo il trito di porro, lascio soffriggere un paio di minuti e aggiungo i gamberetti (io li uso surgelati). Se preferite a questo punto potete aggiungere un goccio di vino bianco. Taglio i pomodorini (se non vi piace la buccia potete scottarli prima un attimo in acqua bollente, io avevo fretta) e il peperone a pezzetti piccoli e faccio saltare insieme ai gamberetti. A metà cottura aggiungo i pisellini. Cospargo son sale, pepe, curry e un pò di succo di limone. Il riso basmati è molto profumato e delicato, per cui molti preferiscono non coprire questo sapore; in questo caso potete sostituire il curry con del cardamomo.

Penne pomodoro, zucchini e paprika dolce

Penne pomodoro, zucchini e paprika dolce

75/80 gr di pasta per persona
Polpa di pomodoro in scatola
1 zucchino
1/2 cipolla, 1 pezzetto di sedano, 1 pezzetto di carota per soffritto
Olio EVO
Sale
Paprika dolce

Sfogliate la cipolla e tritatela con il sedano e la carota. Lavate lo zucchino e tagliatelo e pezzetti piccoli.
Mettere a scaldare un piccolo tegame, aggiungete l’olio ed il soffritto e lasciate sul fuoco un minuto. Aggiungete lo zucchino e a seguire la polpa di pomodoro. Lasciate cuocere circa 10 minuti ed aggiungete sale e la paprika dolce sul finire della cottura.

La zuppa di cereali e legumi

Io non sono un’amante della carne, prediligo le carni bianche (pollo e tacchino) ma cucinate solo in alcuni modi. (ma prometto di sperimentare altre ricette a base di altri tipi di carne).

Oggi vi propongo un’ alternativa vegetariana, ottima per le diete disintossicanti perchè ricca di vitamine, proteine e fibre: la zuppa di cereali e legumi. E’ un vero toccasana, dopo le abbuffate o quando si inizia una dieta. Insomma, ogni tanto ci vuole!

Zuppa di cereali e legumi

Misto cereali e legumi secchi 50 gr per persona
Acqua
Sale
Cipolla, sedano, carota per soffritto
Olio EVO
Spezie varie

Versate il misto secco in un recipiente con abbondante acqua e lasciate in ammollo per 12 ore, in questo modo il contenuto potrà reidratarsi e raddoppiare il suo volume. Scolate il tutto, mantenendo l’acqua che verserete in una pentola a scaldare. Se preferite, potete aggiungere un pezzetto di dado all’acqua, per formare il brodo.
Preparare un trito di cipolla, sedano, carota, mettere una casseruola dai bordi alti sul fuoco, aggiungere un pò d’olio e quando sarà caldo versare il trito. Lasciare un paio di minuti, poi versare il misto legumi e fate tostare. Versate l’acqua (o il brodo) calda e coprite con un coperchio.
La zuppa deve cuocere 60/70 minuti. Tenete da parte altra acqua calda, in caso la zuppa si asciugasse troppo. Verso fine cottura aggiungere il sale (se avete unito il brodo, assaggiate prima di aggiungerlo) e le spezie che preferite: curry, paprika, timo, salvia, rosmarino, pepe…
Consiglio di togliere il coperchio negli ultimi minuti di cottura, in modo da far asciugare un pò il liquido, per ottenere una zuppa più cremosa. Impiattare aggiungendo un filo d’olio EVO ed eventualmente del parmigiano.