Tagliatelle con zucchine e gamberetti, in crema di radicchio

Di questa ricetta purtroppo non ho scattato la foto, perché fatta un po’ di corsa..

4 nidi grossi di tagliatelle (x 2)
1 zucchino
1 spicchio d’aglio
Gamberetti
Prezzemolo
1 spruzzata di vino bianco secco
Sale e pepe
 Olio EVO

Per la salsa
Qualche foglia di radicchio rosso
Prezzemolo e timo
Sale e pepe
1 fetta di pancarrè
Latte qb
2 cucchiai di olio EVO

1 pezzetto di brie
Fate scaldare in una pentola antiaderente un filo d’olio EVO e mettete uno spicchio d’aglio in camicia a rosolare. Nel frattempo mettete a scaldare l’acqua e coprite con un coperchio.
Tagliate a quadratini piccoli lo zucchino, precedentemente lavato, e versateli nella padella insieme ai gamberetti (io uso quelli surgelati). Spruzzate con il vino e alzate la fiamma per far evaporare. Salate e pepate.
Nel frattempo imbevete una fetta di pancarrè nel latte, strizzatela e mettetela nel mixer, insieme al radicchio, abbondante prezzemolo, timo, sale e pepe. Aggiungete l’olio ed eventualmente un goccio di latte. Io ho aggiunto un pezzetto di brie per rendere la salsa più cremosa, ma non è necessario.
Salate l’acqua della pasta e, non appena bolle, versate le tagliatelle.
Versate la salsa nella pentole e mescolate bene, abbassando la fiamma. Versate le tagliatelle al dente nella padella e mescolate bene. Aggiungete altro prezzemolo e servite.

Riso basmati con verdure saltate e gamberetti

70 gr riso basmati
1 pezzetto di porro
Piselli
Gamberetti
Pomodorini
Peperone
Succo di limone
Curry
Sale
Pepe
Olio EVO

Per la preparazione del riso basmati rimando a questo sito, dove è spiegato benissimo il procedimento da seguire per una buona riuscita. Io solitamente metto un colino a rete fine su una ciotola, verso il riso nel colino e faccio correre l’acqua finchè non copre il riso. Mescolo bene con le mani, alzo il colino e verso l’acqua (non la butto, la verso in una bacinella che poi utilizzerò per lavare i piatti). Ripeto l’operazione tre volte. Poi, la quarta volta, lascio il riso a bagno per mezz’ora. Cucino poi seguendo il metodo classico indicato nel sito.

Nel frattempo prendo una wok, accendo la fiamma e la faccio scaldare, verso un filo d’olio e dopo un attimo il trito di porro, lascio soffriggere un paio di minuti e aggiungo i gamberetti (io li uso surgelati). Se preferite a questo punto potete aggiungere un goccio di vino bianco. Taglio i pomodorini (se non vi piace la buccia potete scottarli prima un attimo in acqua bollente, io avevo fretta) e il peperone a pezzetti piccoli e faccio saltare insieme ai gamberetti. A metà cottura aggiungo i pisellini. Cospargo son sale, pepe, curry e un pò di succo di limone. Il riso basmati è molto profumato e delicato, per cui molti preferiscono non coprire questo sapore; in questo caso potete sostituire il curry con del cardamomo.