Insalata fresca al pompelmo rosa, finocchio e salmone

Io non amo i pompelmi, troppo amari, eppure il pompelmo rosa mi incuriosisce, credo sia perchè è rosa e non l’associo a qualcosa di amaro. Così, quando mi sono trovata davanti degli enormi pompelmi rosa ho deciso di provare e l’ho abbinato a qualcosa “tono su tono”: il salmone affumicato.
3 spicchi di pompelmo rosa
1/2 finocchio
Qualche gambo di sedano
Foglie di menta tritate
Ritagli di salmone affumicato
Aceto balsamico
Olio EVO
La preparazione è ovviamente semplicissima. spelato il pompelmo e prendetene qualche spicchio, toglietene la buccia e tagliateli a tocchetti. Lavate il finocchio ed il sedano e tagliateli a striscioline. Lavate la menta e tritatela finemente. Tagliate il salmone a strisce. Unite il tutto in un bel piatto, aggiungete 1 goccio di aceto balsamico ed un filo d’olio. Io non ho utilizzato il sale perchè il salmone è già abbastanza salato.
Se vi piace il pompelmo potete aggiungere del succo alla vostra insalata.
Un piatto fresco e decisamente estivo!

Finocchi gratinati light

Come promesso, prendendo spunto dalla richiesta della mia bambina preferita, ho deciso di provare questa ricetta…che sicuramente non sarà come quella della sua mamma ma…ci accontenteremo 🙂
Per questa ricetta ho preso spunto da questo sito che presenta il piatto molto bene (molto meglio del mio ahimè…però io sto traslocando…eh..), non ho seguito la ricetta proprio alla lettera ma devo dire che l’esperimento è riuscito.

Finocchi gratinati light

4 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di parmigiano
Sale e Timo 
1 finocchio grande
Per la besciamella
2 cucchiai di olio EVO
2 cucchiai di farina 00
250 ml. latte
Noce moscata
Sale
Lavate il finocchio e tagliatelo a fette abbastanza sottili. Fate bollire dell’acqua e sbollentateli per 5 minuti.
Intanto versate in un pentolino la farina e l’olio, mescolate bene in modo che non si formino grumi. Trasferite il tutto sul fuoco ed aggiungete il latte a filo, continuando a mescolare. Salate ed aggiungete la noce moscata.
In una ciotola mescolate il pangrattato, il parmigiano, un pizzico di sale ed il timo. 
Accendete il forno al grill. Scolate i finocchi, versate un po’ di besciamella sul fondo di una casseruola ed adagiateli sopra; ricoprite con la besciamella e cospargete con il misto di pangrattato e parmigiano.
Infornate per 20 minuti e servite.

Sformato fantasia

Ovvero fatto con avanzi di verdure. 
Questo sformato è buonissimo e probabilmente entrerà nelle ricette irripetibili, perchè fatto per caso..Avevo un pò di verdure avanzate che giacevano da qualche giorno in frigo e così ho deciso di unire il tutto in uno dei miei sformati, ma questa volta è venuto proprio bene!
1/2 carota
1/2 cipolla
1/2 zucchina
1 broccolo
1 patata
1/2 finocchio
1 pezzetto di radicchio rosso
Sale e pepe
1 uovo
1 cucchiaio di parmigiano
Abbondante pangrattato
Timo, origano e rosmarino
Pezzetti di formaggio (io ho usato della crescenza)
Pelate la patata e la carota e tagliatele a tocchetti. Lavate la zucchina ed il finocchio e tagliate anch’essi a tocchetti. Lavate il broccolo, spuntate le cime, togliete le foglie e la parte esterna del gambo e tagliatelo a pezzetti. Sbucciate la cipolla e lavate il radicchio rosso. Mettete tutto in una casseruola con abbondante acqua e lasciate sbollentare per 15 minuti. Scolate e passate tutto al passaverdura. Aggiungete 1 uovo, il parmigiano, il formaggio a pezzetti, sale, pepe e spezie e mescolate il tutto. Aggiungete abbondante pangrattato, finchè il composto si stacca dalle pareti, concentrandosi nel centro. Foderate una teglia con la carta da forno e versatevi il composto. Cospargetelo con altro pangrattato. Accendete il forno a 150° e lasciate per una ventina di minuti. Prima di spegnere, mettete sotto al grill per 2 minuti.

Giorno 13: bambini moderni

E io che pensavo di conoscere i bambini, almeno dal punto di vista culinario, dato che so bene cosa vuol dire avere gusti difficili!!

Oggi sono andata a prendere la figlia della mia amica (di quasi 7 anni) a scuola ed abbiamo pranzato insieme; così questa mattina, pensando a cosa cucinare, mi sono detta “qual è il piatto preferito dai bambini? (ok non proprio il preferito) La pasta con il pomodoro!”.
Così ho preparato un sughetto al pomodoro, con trito di cipolla, sedano e carota, ho aggiunto del basilico e un pezzetto di zucchina tagliata sottile (in modo che non sembrasse un corpo estraneo).
Ho preparato una bella macedonia, apparecchiato per bene e sono andata a scuola.

Mentre tornavamo a casa, la bambina – “affamata da morire” – mi chiede cosa avevo preparato e poi aggiunge “Uffa, sempre la pasta!” Così, stupita le chiedo che cosa avrebbe preferito (in modo da organizzarmi per la prossima volta e non farmi cogliere impreparata). E lei mi risponde “dei finocchi gratinati al formaggio” (ok, ha detto dei finocchi con il formaggio sopra, ma il senso è quello).
Dei finocchi??? Ma i finocchi sono verdure, sono bollite e sono mollicce!!!
Io non avrei mai mangiato una cosa del genere da piccola! E in effetti confesso di non aver mai mangiato finocchi cotti…Mi ricordo ancora quando all’asilo ci proponevano le carote bollite…bleah!!

Beh, comunque meno male che i bambini di oggi (forse) sono meno schizzinosi di com’ero io!
E comunque questa bambina di 7 anni mi ha suggerito una nuova proposta che proverò prossimamente….magari mi ricrederò ed accrescerò la mia esperienza vegetariana!

Menu del giorno
Colazione: cereali integrali con frutta secca e tè
Pranzo: pasta al pomodoro e 2 macedonie
Metà pomeriggio: yogurt
Cena: bocconcini di pollo alla paprika con pomodorini, 2 gallette di riso.