Giorno 9: possiamo saltarlo?

Vorrei saltare questo giorno perché ho cercato di comportarmi bene…MA…..sono quei giorni lì…..non sono riuscita a resistere…quindi vorrei non dover scrivere cosa ho mangiato. 
Però lo farò lo stesso, perché è giusto così, perché ci sono i momenti di debolezza e perché se fossi un’altra persona e decidessi di seguire questa “dieta” day by day, mi innervosirei nel vivere momenti di privazione, di fame o solo di golosità e non leggere invece mai di un cedimento sul blog. Diciamo che mi sarebbe più simpatica quella persona normale che ogni tanto non ce la fa. Mi sentirei “in buona compagnia”.
E quindi, ecco qui il mio menu, premetto soltanto che oggi ho passato la giornata in viaggio, mangiando fuori, ad orari insoliti. Sveglia alle 6.00, colazione alle 8.30, pranzo alle 14.30, sosta per combattere il sonno alle 16.30 e ritorno a casa alle 18.00.
Menu del giorno
Colazione: menu mattina con brioche alla marmellata, succo di frutta ACE e marocco
Pranzo: lasagne verdi alla bolognese (quelle dell’autogrill) e ananas
Sosta pomeridiana: succo di frutta ACE e barretta vitasnella ai cereali
Cena: crocchette di salmone fatte in padella antiaderente (senza olio), purè di patate, pinzimonio e fettina di torta
Attività fisica: nessuna

Giorno 3: golosità e relax della domenica

Oggi è una giornata nuvolosa, quasi autunnale, di quelle che tutto sommato non ti dispiace passare a casa a fare nulla, guardare la tv e pasticciare con qualche nuova ricetta. Il problema è che il più delle volte vorresti preparare qualcosa di molto goloso con cui coccolarti.
E invece non bisogna cedere!  Meglio attivarsi subito…Per cui questa mattina ho iniziato la mia domenica con una bella colazione a base di un muffin che ho preparato ieri ed una bella camminata.

Ma per evitare che la voglia di coccole prenda il sopravvento, per pranzo mi sono concessa un piatto che amo molto, in una versione light. Vuoi mettere preparare qualcosa che ti piace – che inizi a deglutire mentre cucini – piuttosto di un piatto triste ed insipido?

Io adoro il risotto, soprattutto nella versione al vino rosso e taleggio. Tuttavia il formaggio stagionato non è contemplato per il momento, per cui ho fatto qualche variazione per renderlo più leggero, ma comunque saporito (visto che non ero sola a pranzo), sostituendo la salsiccia (che non ho mangiato) al taleggio e aggiungendo lo zafferano. Qui trovate la ricetta.

Qualche piccolo consiglio per gli attacchi di fame..
Se l’ora dei pasti si avvicina ma non abbastanza per resistere alla fame, l’ideale è mangiare una bella mela, perchè sazia nell’imediato (per via dell’acqua) e ci aiuta a non divorare il pasto, per restare alla fine con un senso di insoddisfazione.
Contro la voglia di smangiucchiare qualcosa io ricorro alle carote, perchè sono semplici da pulire e mi piacciono, però vanno bene anche altre verdure, o frutta non troppo dolce.
Per le crisi glicemiche a cui non si può resistere, meglio concedersi un paio di biscotti o un grissino/cracker piuttosto che lasciar crescere l’insoddisfazione.
Se dopo cena la fame prende il sopravvento, io mi faccio una bella tisana alla menta poco zuccherata e poi cerco di distrami facendo qualcosa che mi piace.

Menu del giorno 
Colazione: muffin leggero ai kiwi e tè
Pranzo: risotto vino rosso, zafferano e salsiccia, una banana
Spuntino di metà pomeriggio: yogurt
Cena: pollo al limone con broccoletti saltati in padella

Attività fisica: una passeggiata tranquilla di mezz’ora ed una passeggiata con il cane (a ritmo incostante, dipende dai cani che si incontrano!)

Giorno 1: si parte!

1.58 m e 54 kg.  Si parte da qui.
Quando si inizia una dieta si ha sempre in mente un obiettivo finale, in termini di peso, e ovviamente anch’io ne ho uno in testa, ma preferisco non pensarci perchè il vero obiettivo per me è dimostrare che posso cambiare le cose.
Oggi farò un’ora di pilates, che è un’attivià fisica eccezionale. Tanto per cominciare non si suda, si esercitano dei muscoli che non pensavi nemmeno di avere, è rilassante e dopo ti fa sentire molto più elastica. Io lo abbino ad attività più aerobiche, come fit boxe, che mi aiutano a scaricare le tensioni.
L’attività fisica è molto importante soprattutto perchè, per quanto mi riguarda, mi aiuta ad avere un atteggiamento più attivo, propositivo e positivo nell’affrontare il resto della giornata e i relativi problemi; questo è fondamentale perchè sono proprio le scocciature quotidiane a farti cercare conforto nel cibo.
Inoltre, con l’attività fisica diminuisce il senso di fame per noia o per golosità e resta solo la fame vera.
In ogni caso, a chi non avesse la possibilità di andare in palestra, suggerisco di fare una camminata di un’ora al giorno, io l’ho provato tempo fa e, abbinata ad un regime alimentare corretto, mi ha permesso di perdere peso costantemente, notando ogni mattina una leggera diminuzione, per non parlare di come cambia l’aspetto delle nostre gambe!!
Inserirò a breve alcune ricette leggere già sperimentate e quelle nuove che proverò in questo periodo, perchè anche nella dieta si può essere creativi e cucinare cose sfiziose 😉 .