Giorno 19: la cucina è misura

Io ho sempre seguito alla lettera le ricette…più o meno…
Diciamo che le ho sempre seguite perché non avevo la più pallida idea di cosa unire e in quali quantità, tanto che le mie prime sperimentazioni erano veramente immangiabili. Forse perché iniziavo ad unire ingredienti e finivo regolarmente per volerci mettere dentro tutto il frigo o tutta la dispensa.
Così, quando ho iniziato a cucinare seriamente per qualcuno, mi sono affidata ciecamente alla ricetta, salvo poi voler sempre mettere un mio tocco personale, un’ingrediente “speciale”. 
Certo, se inviti qualcuno, non puoi ritrovarti al momento del pranzo o della cena con qualcosa di impresentabile, però quando mi sento sicura sulla ricetta e mi rendo conto che sta riuscendo bene, devo trasgredire in qualche modo.
Sarà che sono pignolina, ma se seguo un’istruzione (che sia una ricetta o un manuale d’uso) e non è chiara o produce degli effetti non previsti, allora mi incavolo da morire. E purtroppo, cercando le ricette, tante volte mi sono arrabbiata con chi mette degli ingredienti ed ottiene un risultato bellissimo (a vedersi) mentre a me vengono delle schifezze colossali: impasti molli, o impossibili da lavorare, sapori troppo forti oppure sciapi..
E mi verrebbe voglia di avere lì con me l’autore della ricetta per farli mangiare il risultato.
Sempre più spesso, quindi, guardo bene o male la consistenza degli ingredienti ed invento la ricetta, ancora con qualche esito disastroso, ma almeno so che è “merito”mio..
Purtroppo però mi sono accorta che, così facendo, le mie ricette sono un po’ tutte “ad occhio” e l’occhio, si sa, non è mai uguale per tutti..la mia difficoltà è che spesso cucino per me sola, quindi le dosi sono veramente esigue ed è difficile pesare tutto.
Ma prometto che nella prossime ricette sarò un po’ più precisa 🙂

Menu del giorno
Colazione: fettina di torta leggera al limone, cereali integrali, tè
Pranzo: Crumble di broccoli (di ieri), insalata mista, pera
Metà pomeriggio: 1 banana, 1 carota
Cena: crema di funghi e crostini con jocca
Dopo cena: sprite con gli amici

Attività fisica: nessuna