Torta all’uovo di Pasqua avanzato

Certo, questo titolo non si addice molto ad una dieta, ma il mio obiettivo è anche quello di ridurre gli sprechi e generalmente dopo le feste ci si ritrova con tanti cioccolatini, avanzi di panettone o colombe da “eliminare”.
Quindi – anticipando i tempi – ho provato questa ricetta molto semplice e veloce, senza cottura. Non avendo panettone, ho utilizzato dei biscotti secchi e dei cereali, che in tema di dieta sono anche meglio (così potrete concedervene una fetta sentendovi meno in colpa…).
Torta all’uovo di Pasqua avanzato

150 gr. di cioccolato fondente puro
100 gr. circa di latte
20 gr. di zucchero di canna 
50 gr. di biscotti secchi
100 gr. di cereali integrali con frutta disidratata
30 gr di nocciole tritate
1 cucchiaio di cocco grattugiato




Io ho utilizzato un misto di biscotti secchi e cereali integrali perché avevo pochi biscotti secchi e perché i cereali che ho comprato sono veramente insipidi. Ho aggiunto le nocciole tritate perché mi erano avanzate ed il cocco perché lo adoro! Però diciamo che potete regolarvi secondo il vostro gusto (e dopo aver deciso se volete fare un dolce il più leggero possibile per assaggiarlo oppure un dolce gustoso per offrirlo agli ospiti). Anche l’aggiunta dello zucchero dipende dai vostri gusti, se siete amanti del cioccolato fondente puro o se utilizzate gli avanzi di panettone, potete (e dovete) ometterlo.

Tritate grossolanamente le nocciole ed i biscotti secchi o i cereali; se utilizzate gli avanzi di panettone sbriciolateli in una ciotola. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria insieme al latte; dovete ottenere una salsa abbastanza liquida, ma comunque cremosa, quindi regolatevi con il latte. Se utilizzate lo zucchero di canna, fatelo sciogliere insieme al cioccolato.
Riunite gli ingredienti secchi (nocciole, cocco, biscotti o avanzi di panettone/colomba) e versatevi sopra il cioccolato sciolto, amalgamate il tutto e versate in una tortiera o in degli stampini e lasciate in frigo per almeno 2 ore prima di servire.

Torta leggera al limone

Nonostante la dieta, non posso rinunciare a provare qualche dolce, ed ecco qui quindi un’altra ricetta dolce ma leggera. Mi sono ispirata a questo sito, con qualche variazione; avevo ancora dei biscotti sbriciolati che ho sostituito interamente alla farina, riducendo lo zucchero, poi ho deciso di aggiungere un po’ di farina di cocco e di vanillina.
Torta leggera al limone
150 gr di biscotti secchi sbriciolati 
50 gr di fecola di patate
2 uova
75 gr di zucchero
1 limone e 1/2, succo e buccia
Mezza bustina di lievito
1 bustina di vanillina
20 gr di farina di cocco

Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete la farina di biscotti e la fecola di patate. Mescolate il lievito con un po’ di succo di limone ed unite al composto. Aggiungete il restante succo, la buccia di limone, il cocco e la vanillina. Infornate a 150° per 35 minuti.

Ciambella soffice e leggera

Nella mia dispensa – che sto svuotando per il trasloco – c’era un pacco di biscotti secchi, quelli che nessuno mangia, se non chi è a dieta…così ho deciso di trasformarli in “farina” per mettere il tutto in un contenitore. Così ho provato a fare una ciambella leggera, prendendo spunto da questa ricetta, sostituendo però la farina con i biscotti sbriciolati. Ho ridotto la dose dello zucchero perché i biscotti sono già zuccherati, anzi, vi consiglio di aggiungere lo zucchero poco alla volta e valutare quando per voi è abbastanza dolce.
Ho aumentato la dose della farina di biscotti perchè il mio impasto era un pò troppo liquido.

200 gr biscotti secchi sbriciolati
100 gr di zucchero di canna
85 gr olio di semi di girasole
85 gr di acqua
1/2 bustina di lievito
Buccia di 1 limone grattugiata
2 uova
Marmellata
Cannella

Frullate i biscotti secchi, fino ad ottenere una farina, eventualmente setacciatela per togliere eventuali pezzi grossi. Lavorate le uova con la metà dello zucchero ed unite ai biscotti frullati. fate sciogliere il lievito con poca acqua e versate sul composto, aggiungendo l’olio, la buccia di limone grattugiata, l’acqua poco alla volta e lo zucchero (provate ad assaggiare e, se lo ritenete sufficientemente dolce, non mettetelo tutto).
Il composto deve essere morbido ma non troppo liquido, per questo valutate la dose dell’acqua, io sono andata un po’ ad occhio. Potete infornare, come indicato nella ricetta, a 170° per 20-30 minuti, oppure, come ho fatto io, utilizzare la pentola fornetto, che è molto più comoda!
Imburrate la pentola (o la teglia se usate il forno) e versate il composto. Ho aggiunto un pò di marmellata per renderla più golosa agli altri, ma se preferite potete evitare. Mescolate la marmellata con 2 cucchiai d’acqua e versate all’ultimo sul composto. (Io l’ho “nascosta” sotto l’impasto con un cucchiaio).
Ho servita la ciambella con una spolverata di cannnella..un profumo delizioso!!
Se avete dei biscotti secchi avanzati vi consiglio di tritarli e di utilizzarli al posto della farina per le vostre ricette..

Tortine fredde alla yogurt

Ho un bel pò di biscotti secchi che giacciono in dispensa, così ho deciso di utilizzarli per fare un dolce il più possibile light. Sostanzialmente ho cercato di riprodurre la torta fredda Cameo allo yogurt, senza panna:
100 gr di biscotti secchi
50 gr di burro
500 gr yogurt (4 vasetti)
2 fogli di colla di pesce 
Devo precisare che di questa ricetta non ho inserito la foto, perché non è venuta come avrebbe dovuto..questo perché non vado molto d’accordo con la colla di pesce. Comunque la riproverò a breve ed aggiungerò le immagini.
Fate intiepidire lo yogurt togliendolo dal frigo mezz’ora prima di iniziare.
Sbriciolate i biscotti secchi e lavorateli con il burro. Metteteli sul fondo di alcune cocotte (a me ne sono venute 6) oppure foderate una tortiera normale (24cm) che avrete precedentemente imburrato.
Versate lo yogurt in una ciotola, fate ammorbidire i fogli di colla di pesce in acqua calda, strizzatela ed aggiungetela allo yogurt, mescolando velocemente.
Questo è il passaggio più delicato perché se lo yogurt è freddo, la colla di pesce si rapprende subito. Allo stesso modo se l’acqua è troppo calda, la colla di pesce si scioglie.
Ed è il motivo per cui la prossima volte riproverò la ricetta sostituendo la colla di pesce con 5 cucchiai di miele oppure con 100 gr di ricotta (utilizzando però solo 2 vasetti di yogurt). Vi farò sapere!
Mettete in frigo per 2 ore prima di mangiare.
In ogni caso, nella peggiore delle ipotesi, avrete ottenuto dello yogurt con biscotti secchi.