Giorno 38: pancia piena e pensieri leggeri

La mia Pasqua inizia con dei ragazzini che giocano in strada e litigano perché qualcuno non rispetta le regole, o meglio sostiene che quell’azione non rientri nei casi contemplati dalle regole..e questo mi riporta indietro di tanti anni, quando tra quei ragazzini c’ero io, che di solito cercavo una soluzione per placare le discussioni e riprendere il gioco: l’unica cosa che mi interessava.

Pranzo dalla mamma, senza farsi mancare un esperimento culinario: risotto con asparagi e zola. Molto buono, ma non dietetico, quindi non lo inserirò nelle ricette.
Nel pomeriggio – come da tradizione – una bella passeggiata nel prato, dove si sono riunite coppie, amici, famiglie, bambini a giocare, a riposarsi, a smaltire il pranzo o solo a sonnecchiare. Il week end pasquale per me è questo: piedi nudi nell’erba, coperta, palla e amici. Tutte o solo alcune di queste cose, dipende dagli anni..
In realtà la giornata è parecchio ventosa e freschina, ma ci sono i colori, i fiori ed è primavera!
In serata, non ancora soddisfatta della mangiata, mi sono lanciata in un altro esperimento, non del tutto riuscito: la piadina! Un po’ più “grassa” della tortillas, ma ritenterò la ricetta.
Ora, per terminare la serata mi farò una tisana depurativa…anche se credo non sarà sufficiente!

Menu del giorno
Colazione: cereali e yogurt, tè
Pranzo: risotto asparagi e zola, macedonia, colomba
Metà pomeriggio: gelato
Cena: piadina con crescenza e coppa, uovo di Pasqua
Dopo cena: tisana depurativa

Attività fisica: mezz’ora di camminata con il cane e 1 ora di passeggiata nel parco

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s